Normativa Scolastica

LE NORME PRINCIPALI DELL’ORDINAMENTO SCOLASTICO E DELLE SCUOLE SUPERIORI

Regio Decreto 653/1925
Contiene, anche se in parte decaduta,  la normativa che riguarda la valutazione degli studenti e gli obblighi della funzione docente.

C.M. 312/79
Disciplina le assemblee di istituto e di classe.

Legge 241/90
Legge sulla trasparenza degli atti amministrativi, e quindi, nella scuola, di tutti gli atti relativi alla valutazione, agli scrutini, alle delibere degli Organi Collegiali, e alla gestione finanziaria.

Testo Unico D.Lvo 297/94
Questo testo è l’insieme delle norme della scuola fino al 1994 – tutto l’insieme dei Decreti Delegati del 1974- , e viene via via aggiornato nel tempo con modifiche, integrazioni e abrogazioni di articoli.
E’ il testo di riferimento per tutte le novità legislative (Decreti, Ordinanza, Circolari e Note) che vengono introdotte nella scuola.

Legge 59/97, art.21
Legge istitutiva dell’autonomia scolastica.

Legge 440/97
Istituisce un fondo per sostenere il processo dell’autonomia scolastica, da utilizzare prioritariamente per la sperimentazione e la formazione del personale scolastico.

Legge 425/97
Istituisce il nuovo esame di Stato, articolato su tre prove scritte e una prova orale, su tutto il programma dell’ultimo anno di corso.

D.P.R. 323/98
Contiene il regolamento del nuovo esame di Stato e indica il meccanismo del credito scolastico e dei crediti formativi; introduce il riferimento al documento finale del Consiglio di classe come guida per la predisposizione della terza prova scritta e per la conduzione del colloquio.

D. M. 389/98 D.M. 390/98
Indicano le modalità di svolgimento delle tre prove scritte del nuovo esame di Stato.

D.L.vo 112/98
Disciplina i rapporti tra le scuole autonome e gli Enti Locali, primo fra tutti la Regione, che può dettare norma in materia di istruzione in base al Titolo V della Costituzione.

D.P.R. 249/98
Denominato “Statuto delle Studentesse e degli Studenti”, contiene i diritti e i doveri degli studenti.

D.P.R. 275/99
Contiene il Regolamento dell’autonomia scolastica.

D.Lvo 165/2001 art.25
Definisce i compiti del Dirigente scolastico.

D.I.44/2001
Detta le norme in materia di contabilità delle istituzioni scolastiche autonome.

D.Lvo 286/04
Istituisce il Sistema Nazionale di Valutazione e il relativo ente che se ne deve fare carico, l’INVALSI.

Legge 296/06
Innalza l’obbligo scolastico a 16 anni, per la durata complessiva di 10 anni, fino alla frequenza del primo biennio delle superiori. Stabilisce, con un documento tecnico, quali sono gli assi culturali del biennio e indica, come obiettivo primario del biennio, il conseguimento di alcune competenze di base.

C. C. N. L. S. 2006/09
E’ l’ultimo contratto siglato del personale della scuola.

D.P.R. 235/07
E’ un aggiornamento dello “Statuto delle Studentesse e degli Studenti” ed è innovativo per quanto riguarda la disciplina e le sanzioni agli studenti. E’ stato emanato in seguito ad alcuni gravi episodi di “bullismo” nella scuola.

Legge 1/07
Integra e modifica in parte la L. 425 sugli Esami di Stato.

D.M. 42/07
Disciplina i debiti formativi e i crediti scolastici nella scuola superiore.

O.M. 92/07
Specifica in che cosa debbano consistere le attività di recupero dei debiti formativi.

D.P.R. 81/2009
Detta le norme di sicurezza che si devono rispettare all’interno di un edificio scolastico.

Legge 169/2008
Istituisce il voto di condotta come voto che contribuisce alla “media” e quindi al calcolo del credito scolastico.

D.P.R.122/09
Raccoglie tutta la normativa riguardante la valutazione degli studenti, anche in relazione alla condotta, e disciplina la materia delle assenze dalle lezioni.

D.P.R. 89/ 2010
Riorganizza il sistema dei Licei, all’interno della Riforma dei cicli, avviatasi con la Legge 53/03, articolandolo in sei tipologie: artistico, classico, linguistico, musicale e coreutico, scientifico, delle scienze umane;  fornisce inoltre  le Indicazioni nazionali sui contenuti di studio.

D.L.vo 150/09
Disciplina i rapporti tra capo servizio e dipendenti nella Pubblica Amministrazione e quindi tra dirigente scolastico e personale della scuola, docenti e ATA.

C. M. 20/2011
E’ la circolare applicativa delle norme del D.P.R.122/09, art. 14, che riguardano il tetto massimo di assenze annuali.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi